UniversiParalleli Book Store MondiVelati.it
  • screen 3
  • screen 2
  • screen 1

Templari ieri e oggi - L'antico ordine tra storia e mistero

Autore: Giandomenico Caruso
Anno: 2013
Codice: MV-00061
Formato: .epub

Prezzo di listino: € 7,99
Prezzo in offerta: € 2,99



COMPRA SU
Descrizione:


COME FECERO I TEMPLARI A CREARE L'ORDINE PIù POTENTE MAI ESISTITO?
PERCHÉ LA GRANDE SVOLTA ECONOMICA E DI PENSIERO, ORMAI ASSUNTA DAGLI STUDIOSI, SOLO DOPO IL RITROVAMENTO DEL TESORO DI GERUSALEMME?
….COSA RITROVARONO I MONACI DOPO NOVE ANNI DI SCAVI PRESSO LA GRANDE MOSCHEA DI AL-AQSA DOVE UN TEMPO SORGEVA IL TEMPIO DI SALOMONE?
PRIVILEGI, POTERE ECONOMICO, ESOTERISMO: ECCO ALCUNE VERITÀ STORICHE ANCORA OGGI RITENUTE MOLTO SCOMODE SOPRATTUTTO DALLA CHIESA.
L'AUTORE, RIPERCORRENDO I FATTI SALIENTI DELL'ORDINE, CI PORTA ALLA SCOPERTA DI UNO DEI MISTERI PIÙ FITTI DI TUTTA LA CRISTIANITÀ.

I Templari erano uomini che seguirono il "Filo d'oro", quel simbolo del sapere che nasce dall'esperienza personale e che é libero dai condizionamenti istituzionali. É un filo perché ha rappresentato e rappresenterà sempre la continuità dell'esperienza sempre antica e sempre nuova ed e esile perché in ogni generazione questa consapevolezza É stata mantenuta da una minoranza di individui iniziati ad una via "sottile" per la ricerca della "Verità invisibile" e per l'elevazione dell'Umanità. Questo percorso iniziatico non si ferma dunque al mondo della realtà terrena, perché ricerca in ogni cosa il senso anagogico più profondo. Questo senso anagogico, come disse l'amico Dante, é "quando spiritualmente si pone una scrittura, la quale, ancora nel senso litterale, eziandio per le cose significate significa delle superne cose dell'eternale gloria"; ossia il senso riposto di una scrittura la quale, anche nel suo senso letterale, tratta argomenti di ordine spirituale; e va nettamente distinto dal senso allegorico e da quello morale che, in suo paragone, hanno, almeno dal punto di vista spirituale, un'importanza di gran lunga secondaria." Solo la Verità può far libero l'uomo dai suoi pregiudizi e dalle ideologie: senza la Verità non ci può essere liberta. La Verità non e "lì pronta all'uso", bisogna cercarla mettendosi in cammino con una notevole apertura mentale e, sopratutto, con il "desiderio del Cuore" e, spesso, é scomoda perché intacca vari equilibri istituzionali. I Cavalieri Templari avevano saputo di Verità scomode e sconvolgenti? Ma perché scomode e per chi? E che cosa scoprirono dopo nove anni di scavi presso la grande moschea di Al-Aqsa dove una volta sorgeva il Tempio del re Salomone? All'Autore va certamente il merito di aver saputo ricostruire la storia dell'Antico Ordine fino ai giorni nostri e, sopratutto, di aver contribuito ad alimentare quel "Fuoco sacro della Verità" che "divora" colui che é in cammino.
Orsù dunque, leviamo l'ancora e partiamo...
Di tutti gli ordini cavallereschi, nessuno aveva un destino straordinario come quello dell'Ordine dei Templari. Nessuno aveva una tale influenza sulla direzione del mondo, influenza che durò a lungo dopo la sua scomparsa. (Michelet)
Noi speriamo di aiutare il mondo a ritrovare la Pace, la Terra Promessa, la Nuova Gerusalemme ... Ciò perché questo É stato predetto, scritto, e trasmesso e che l'ORDINE RIVIVE! (S.E. il Gran Priore dell'Ordine)
La parola "Templare" suscita in molti una strana sensazione di curiosità, a volte miscelato con qualche timore. Di fronte all'affermazione che i Templari e l'Ordine del Tempio esistono ancora e non hanno mai smesso di esistere, questo sentimento diventa spesso un dubbio, a volte accompagnato da ridicolo. Questo libro É destinato a esplicare brevemente ai "profani" (cioÉ a coloro che non appartengono all'Ordine) che c'É verità in questa affermazione ed in particolare l'aspetto che l'Ordine ha preso nel mondo contemporaneo. Gli sarà indicato ugualmente al lettore come può giungere lui stesso al "Segreto del Tempio", se ne É giudicato degno, ciò che egli porterà e cosa gli sarà portato se diventa un membro dell'Ordine secolare e le cui vere origini, sconosciute alla storia ufficiale, sono molto più vecchie di quelle ammesse da questa stessa. In questo libro destinato ai profani, una parte del velo che copre l'Ordine Sovrano e Militare del Tempio di Gerusalemme É stato sollevato alfine di dimostrare che l'Ordine esiste ancora, per evidenziare il suo lavoro e dimostrare che non ha perso la sua tradizione ancestrale.

La storia ufficiale dell'Ordine del Tempio inizia nel 1118, quando un gruppo di nove Cavalieri, dove Ugo de Pagani era il capo, si propone come custode dei Luoghi Santi recentemente conquistati.
Gli furono dati un terreno ed una casa addossata all'antico Tempio di Gerusalemme da cui il nome "Cavalieri del Tempio". Successivamente, durante il Concilio di Troyes, gli fu concessa una regola sia militare che monastica: a partire da questo momento, il suo sviluppo straordinario attraverso il mondo cristiano dell'epoca gli fece ottenere benefici tali che erano sottomessi solo all'autorità del papa.
Egli era "franco" (esente) da tutte le tasse e dipendenze verso i poteri temporali laici ed ecclesiastici, il che spiegava la qualificazione di Ordine Sovrano e Militare. Circa due secoli dopo, il potere e la conoscenza dell'Ordine suscitarono delle inimicizie e delle gelosie. Gli sforzi concentrati del re di Francia Filippo il Bello, e di papa Clemente V, e quelli di tutti i nemici del Tempio, condussero all'arresto massiccio dei Templari particolarmente francesi, la loro prigionia, dunque il sequestro dei loro beni, soprattutto in Francia.
La storia dell'Ordine sembra finire nelle ceneri del rogo in cui morirono molti dei Templari, e il loro Gran Maestro Jacques de Molay. Egli non si scosta di molto dalle grandi linee generali della storia ufficiale, come si possono trovare negli studi storici per i quali la storia dell'Ordine iniziata nel 1118 termina nel 1314. In realtà, l'Ordine ha avuto inizio prima della data storica del 1118, e continua a lavorare fino ai nostri giorni, più di dieci secoli dopo il supplizio di Jacques de Molay. Dal 1314, l'Ordine É sopravvissuto in vari paesi sotto diversi nomi, apertamente o segretamente. L'una delle filiazioni certe É quella stabilita dalla Carta di Larmenius. E' con quest'ultima che Jacques de Molay ha dato i suoi poteri e ha redatto la Carta, che É stata successivamente firmata dai Gran Maestri Segreti che gli succedettero. Oggi, l'Ordine sta vivendo una rinascita che non fa altro che aumentare e amplificarsi nel mondo intero.


Torna indietro